Contatta la Postulazione
Cell. 0039.333.2417172  
 
    

 

Quaresima: cammino dell’uomo che cerca Dio

 

La Quaresima è preparazione alla solennità di Pasqua. In questo tempo tre grandi realtà dominano la scena: la croce, la penitenza, il battesimo.

Soffermiamoci in modo particolare sul tema della Croce, legge fondamentale della vita cristiana: morire per vivere. Da quando Cristo ha accettato la morte e la sofferenza, queste sono diventate il passaggio obbligatorio per la salvezza.

Forse nessuna cosa è più enigmatica della croce; eppure la croce sigilla col suo segno alcune nostre azioni; ma non è capita… Solo l’amore ha spinto Gesù alla Croce che da molti è ritenuta pazzia. Ma, questa “pazzia” ha salvato l’umanità, ha plasmato i santi, ossia uomini, donne, bambini, giovani… capaci di capire la croce.

In che modo? Troviamo la risposta in una riflessione del Card. José Saraiva Martins: “Pertanto, è santo -o, piuttosto, tende verso la santità- colui che cerca in ogni momento di aggiustarsi fedelmente al progetto che su di lui ha Dio e, nella sua condotta, risponde generosamente alla grazia, abbandonandosi filialmente nelle mani di Dio Padre fino a diventare non solo alter Christus”.

La Beata Chiara ha seguito Gesù e si è abbandonata a Lui; ha raccolto la croce di ogni giorno come la cosa più preziosa della terra; l’ha amata e ha sperimentato che la croce è la chiave di tutto l’Amore: «Gesù mi aspetta; quando viene a prendermi sono pronta».

Con Chiara, in adorazione e preghiera, restiamo accanto a Gesù con le nostre infinite croci. L’augurio è che la Quaresima doni a tutti la capacità di sintonizzarsi “sull’onda” di Gesù, così come ha fatto la beata Chiara Badano: «Consapevole del mio nulla cerco di offrire le mie sofferenze nei momenti più difficili, certa dell’amore di Dio».

A tutti l'augurio di un fruttuoso cammino quaresimale.

 

  

Non ignoriamo i nostri profeti

 

È lo slogano, scelto dalla comunità parrocchiale di San Rocco, per un cammino spirituale in preparazione alla Santa Pasqua.

In questi quaranta giorni –dal mercoledì delle Ceneri al mercoledì che precede il giovedì santo- saranno presentati alcuni modelli di vita cristiana: Benedetta Bianchi Porro, don Angelo Lolli, don Lorenzo Milani, don Primo Mazzolari… e la beata Chiara Badano.

Da ognuno di loro verrà donato un aspetto specifico della propria testimonianza, ma che hanno in comune un unico fine: Amare Dio.

La loro, infatti, è la testimonianza privilegiata di una ricerca costante di Dio, di un amore unico ed indiviso per Cristo, di una dedizione assoluta alla crescita del suo regno.

Mariagrazia Magrini, Vicepostulatrice della Causa di canonizzazione, donerà ai presenti la possibilità di approfondire il cammino umano e cristiano della giovane Beata, illustrare il proseguimento della Causa e il Progetto Bénin.

Appuntamento alle ore 20,45 al cinema Jolly di Ravenna

Si ricorda, che quanti desiderano organizzare catechesi, incontri di preghiera, approfondimento… per bambini, giovani e adulti, sulla vita e la spiritualità della beata Chiara Badano, è invitato a mettersi in contatto con la Postulazione al 333.2417172.