Compito della Postulazione

 

Si notifica Con la Beatificazione Chiara Badano è stata consegnata alla Chiesa universale, quella Chiesa dei cui insegnamenti si era nutrita. Ciò significa che la sua Causa non è più solo di una famiglia, di una parrocchia, di una Chiesa locale, di un Movimento. Chiara si è fatta santa accogliendo giorno dopo giorno, nella fede, la volontà di Dio. E la volontà di Dio è la nostra salvezza!

 

* Si notifica che è compito della Postulazione salvaguardare la figura e la spiritualità della beata Chiara Badano.

 

Essa deve: custodire, promuovere e vigilare

raccogliere, con tempestività, ogni segno di fama di santità e testimonianze su presunte guarigioni, senza prevenire il giudizio della Chiesa. Il cooperare con la Postulazione nel riferire presunte grazie o miracoli, è innanzitutto un rendere grazie a Dio che accoglie la “richiesta” dei Santi!

 

* Si ribadisce inoltre che è dovere informare, richiedere l’autorizzazione da parte della Postulazione e citare le fonti, per ogni uso di fotografie, registrazioni e testi tratti dalle pubblicazioni e dai documenti relativi alla Causa di canonizzazione della beata Chiara Badano.

 

Perché utili ancor oggi, dopo la beatificazione, i segni della sua fama di santità? Perché se il Signore vorrà concedere un “miracolo” per sua intercessione, dobbiamo tener presente che la beata Chiara Badano non è l’unico caso nella Congregazione, e quindi questa fama potrebbe far risaltare ancora di più la sua figura in momenti particolari della Chiesa.

 

L’organo ufficiale della Postulazione per diffondere la devozione e segnalare le grazie ricevute, le iniziative e le offerte sono il periodico “Credere all’Amore” e il Sito ufficiale www.chiaralucebadano.it

 

Tutto ciò è previsto tra le iniziative suggerite dalla prassi per mantenere viva la fama di santità.

 

* La Postulazione è, come prevede il diritto canonico, l’espressione autentica del Vescovo promotore, con tutti i diritti e i doveri a riguardo della Causa. Per la beata Chiara Badano è il Vescovo protempore della diocesi di Acqui.

 

* Se le offerte inviate o raccolte da terzi perseguono altri scopi essi esulano dai progetti e dalle finalità della Postulazione, pro Causa canonizzazione.

 

Il regolamento della Congregazione al riguardo è severo: “Tutte le offerte per la Causa devono essere impegate per la Causa".