"Possa il Signore colmarvi con le ricchezze infinite della sua grazia"

 

Ecco le notizie che ci sono giunte in questi ultimi mesi, sia per le opere in Bohicon che in Hevié. Senz'altro ci scriveranno in occasione delle feste natalizie e Madre Rita, ritornando dal Bénin nel mese di gennaio, ci informerà ampiamente.

Scrive Mons. Eugène Cyrille Houndekon, Vescovo di Abomey, responsabile delle due case-famiglia per la Diocesi:

"Innanzitutto grazie per gli aiuti che riceviamo a nome vostro a favore dei bambini ospitati nel Centro Chiara 'Luce' Badano. Quest'anno cinque di essi sono stati ritirati per gravi motivi familiari, ma l'opera continua. Possa il Signore che ci ha dato prova del suo amore per i bambini accogliendoli e benedicendoli, colmarvi con le ricchezze infinite della sua grazia".

(Rammentiamo ai lettori che non ne fossero a conoscenza che il Centro Chiara 'Luce' Badano è luogo di formazione che accoglie bambini in situazioni difficili, seguiti da una maestra e da due religiose dell'istituto Amici della missione, fondato dall'Arcivescovo Mons. Nestor Assogba, deceduto un anno fa-).

 

 

Informeremo i nostri "genitori adottivi" confidando che la loro generosità prosegua anche a favore di altri bimbi e ragazzi appartenenti al Centro di Hevié -la prima opera costruita nel nome della Beata, proprio dove giunse l'offerta del denaro da lei ricevuto in occasione dei suoi 18 anni- opera quasi totalmente distrutta il 19 gennaio scorso per far spazio a una fantomatica autostrada… Purtroppo il Governo attuale copre di tasse questa povera popolazione e, ogni giorno di più! …

L'Opera è seguita con intrepido e generoso impegno da alcune suore di Nostra Signora della Visitazione, di cui Madre Rita è Superiora Generale. Con il nostro aiuto si regge pure il dispensario, e la costruzione di un pensionato per giovani studenti va avanti.

Tutti noi di Luce d'Amore ONLUS, sebbene tristi per queste defezioni e per la violenza subita, confidiamo nel proseguimento del sostegno da parte degli attuali e di nuovi offerenti, onde portare avanti questo "cammino d'amore" sulla scia dei passi di Chiara beata!

Presto pubblicheremo una documentazione fotografica distruzione/ricostruzione del Centro di Hevié.