Il sogno si avvera

 

La missione, che Chiara con tanto ardore desiderava compiere in Africa,è stata effettivamente realizzata.
 
Sembrava che con la morte ogni suo sogno svanisse e invece, con la sua partenza per il Cielo, è sbocciato anche il Progetto intitolato a lei, nel Bénin.


 

 

Tutto è inspiegabilmente iniziato proprio dove erano giunti i suoi “soldini” -quelli dei 18 anni- e, precisamente, per desiderio di quel Vescovo nel cui territorio, dieci anni dopo, venne richiesto di realizzare l’Opera ed espresso al “Vescovo di Chiara”, Mons. Livio Maritano e alla vicepostulatrice Mariagrazia Magrini.

 

 

 

 

Oggi, grazie alla generosità di tanti offerenti e Luce d’Amore ONLUS, nonché alla dedizione totale e instancabile di
S. Ecc. Mons. Nestor Assogba (divenuto nel frattempo Vescovo emerito), i progetti realizzati sono tre.

 

Il primo progetto: ha avuto vita a Ouèdo-Denou, nella diocesi di Cotonou.

 

 

 

Dopo aver scavato per ben 35 metri allo scopo di far scaturire l’acqua -necessità vitale- si è creato un pozzo, dando la possibilità di costruire un dispensario.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terminato e inaugurato, è in piena attività.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
È un’opera molto importante per la popolazione locale, formata principalmente da contadini che vivono delle loro magre risorse derivanti da un’agricoltura ancora a uno stato rudimentale. Gente quindi molto povera che ha difficoltà a provvedere ai suoi numerosi bambini.

 

 

 

 

Il secondo progetto: a Bohicon, nei pressi di Abomey,
il 29 ottobre 1999 ha avuto inizio il “Centro Chiara Luce Badano”.
 
 

A oggi è costituito da due case famiglia in cui vivono circa 30 bambini, seguiti amorevolmente da alcune religiose e da “zie”.

 

 

Accanto al complesso sorgono le scuole e la cappella, consacrata il 27 dicembre 2010: la prima chiesetta nel mondo dedicata alla Beata Chiara.
 

 

 

 

 

 

 
Si è giunti al terzo traguardo:
il reparto di maternità e l'allestimento delle sale ambulatoriali e di degenza!
 
 
 
 
La nuova struttura, separata dal dispensario, è composta tra l'altro di due camere per ricoveri pre e post-parto con otto posti letto, una camera di "osservazione", una sala parto, una sala consultazione, una sala per la guardia medica e i servizi igienici.
 
 

 

 

Presso la nuova "maternità" e il dispensario saranno svolte anche attività di educazione all’igiene, alla salute e alla nutrizione.

 

 

Il reparto di maternità completa i servizi offerti alla popolazione locale dal dispensario medico voluto dall'Arcivescovo emerito di Cotonou, Mons. Nestor Assogba, e sostenuto tenacemente da Mons. Livio Maritano

 

Il progetto della maternità è stato finanziato dal Gruppo Missionario "Un pozzo per la vita" - Merano, grazie anche a un contributo del Centro Missionario "Missio" della diocesi di Bolzano Bressanone.
 
Il centro è ora affidato alla giurisdizione del nuovo vescovo diocesano, Mons. Eugène Houdekon, sempre affiancato da Mons. Assogba e dalla Postulazione della Causa di canonizzazione della beata Chiara Badano. 

 

I bambini ospitati sono poveri, orfani o in stato di abbandono.

Tutti insieme formano una“luminosa” famiglia.

 

 

 

Le adozioni a distanza dei bambini accolti nel Centro Chiara “Luce” Badano
in Sogbo Aliho (Abomey) permettono di sostenerli in ogni loro necessità.
 
Per aderire a tale iniziativa si richiede un impegno minimo di 5 anni, con versamento annuale di € 200,00
(detraibile dall’imposta IRPEF) – anche a rate.
 
Se si prosegue li si accompagnerà sino al termine delle scuole superiori, aprendo loro una via per il futuro.
 
 
Per compiere tale atto umanitario è sufficiente inviare i propri dati personali alla Postulazione presso:
 

Mariagrazia Magrini – Via Sant’Ottavio, 5 – 10124 Torino – Italia

cell. 0039.333.2417172 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Alle famiglie adottive verranno inviate schede con informazioni sul “loro” bambino.
 
 
Le modalità per contribuire al proseguimento del Centro e all’adozione sono le seguenti:

via Posta: c.c.p. 70598958

Bonifico Italia: IBAN IT67 Q076 0110 4000 0007 0598 958

Bonifico Estero: BIC/SWIFT BPPIITRRXXX

                            CIN    ABI     CAB       N. CONTO

                              Q     07601  10400   000070598958

presso Poste Italiane - Agenzia di Acqui Terme - Italia

intestato a LUCE D’AMORE-ONLUS