Una giovane in corsa sulla via della santità

Luce d'Amore - Onlus

Una giovane in corsa sulla via della santità

L’11 giugno 1999, festa del S. Cuore di Gesù, la Chiesa di Acqui, nella persona del vescovo mons. Livio Maritano avvia ufficialmente l’inchiesta diocesana per la beatificazione della Serva di Dio Chiara Badano, secondo le norme della Santa Sede per le Cause dei Santi. Detto processo nel corso del quale, vengono ascoltati 72 testimoni termina il 21 agosto 2000.

 

Due giorni dopo la vicepostulatrice Mariagrazia Magrini consegna gli esemplari (12 vol.) in vaticano. Dalle deposizioni di molti testi la figura che emerge è quella di una ragazza “normale” che con tenacia e costanza, fin da piccola, docile al soffio dello Spirito Santo tende alla santità, divenendo uno “straordinario esempio” per i giovani.

Innamorata di Gesù, da lei scelto come Sposo gli “ corre incontro” percorrendo con gioia, in offerta totale e in fiducioso abbandono, la via della croce.

Riconosciuta la validità dell’inchiesta, il 7 ottobre, proprio nel giorno del decimo anniversario di morte della Serva di Dio, vengono aperti i sigilli e ha inizio la fase romana con la stesura della Positio che la vicepostulatrice redige sotto la guida del relatore p. Cristoforo Bove.

Un lavoro analitico ed impegnativo si svolge intorno alla vita e alla fama di santità di questa giovane e ne risultano 1400 pagine, raccolte in due volumi, depositati presso la stessa Congregazione.

Saranno oggetto di esame, che potrà giungere a riconoscere l’eroicità delle virtù della Serva di Dio.

Alcune copie dei due volumi sono state offerte alla fondatrice del Movimento dei Focolari, che le ha accolte con gioia e commozione.

Credere all’Amore – Dicembre 2004