Voci di riconoscenza e di supplica – Anno 2003

Luce d'Amore - Onlus

Voci di riconoscenza e di supplica – Anno 2003

Ciò che mi colpisce nella biografia di Chiara è la serenità con cui accolse la croce della malattia, con fermezza di fede e totale abbandono alla volontà del Signore. Il suo esempio ci fa comprendere che la vita è un dono meraviglioso da accogliere e da far fruttificare. Anche il dolore serve per portarci a Dio. La presenza di Chiara mi dà la forza di vivere. Antonia M. C. – Taurianova

Chiara è una testimone della nostra epoca e insegna a tutti, anche a me suora, che basta fidarci con semplicità di Dio e si è invasi della sua potenza persino nella dura sofferenza. Ringrazio chi me l’ha fatta conoscere. Sono certa che ci spingerà tanta gioventù ad amare Gesù. Suor Myriam – Cremona

Per noi l’andare alla tomba di Chiara è come andare con Gesù sul monte, in disparte, a riposare in pace; per poi scendere nella quotidianità con il cuore pieno di gioia e serenità. Sentiamo che Lui è in mezzo a noi. Grazie, Chiara!   Federica e Paolo – Spirano   

Sono rimasta colpita dalla tua storia, dal tuo modo di pensare. Hai cercato di mettere Gesù al primo posto e sei riuscita a offrirgli anche il tuo dolore. Dalla tua vita ho imparato molto. Se tutti fossero come te, il Paradiso esisterebbe già sulla terra. Ti prego di aiutare me e la mia famiglia. Laura M. – Città di Castello

Sono Fabio, un ragazzo di 23 anni, che ama la vita, ama essere vicino alle persone e soprattutto ama il Signore. Il mondo però è pieno di tentazioni che cercano di portarti fuori dalla strada della “luce”. Ti chiedo, Chiara, di starmi vicino, di prendermi per mano nei momenti difficili e di aiutarmi a essere un buon cristiano. Fabio D. – Gubbio