Costruzione della prima “casa famiglia”

Luce d'Amore - Onlus

Costruzione della prima “casa famiglia”

Mons. Assogba all’Ufficio Diocesano Terzo Mondo di Torino col dott. Labanca

Nello scorso luglio la visita di Mons Nestor Assogba, arcivescovo emerito della diocesi di  Cotonou nonché responsabile per la realizzazione, a Houèdo-Denou del Centro intitolato alla nostra Serva di Dio, ci ha dato l’opportunità di ascoltare una relazione sull’avanzamento dell’opera. In tale occasione abbiamo potuto consegnarli le offerte raccolte dal mese di maggio 2004 al 30 giugno 2005. Esse ammontano a 27.100 Euro.

I lavori proseguono.

 

 

Dopo il pozzo e la “torre” per l’acqua, il muro di recinzione e la garitta del guardiano, il dispensario infermieristico e la casetta per le suore, si sta passando all’arredo delle costruzioni realizzate, nonché alla costruzione di una prima “casa famiglia” destinata ad ospitare bambini orfani di genitori o in stato di abbandono affidati ad una “mamma”.

La popolazione è sempre entusiasta e riconoscente. Collabora volentieri e con viva speranza attende il compimento definitivo di quest’opera umanitaria. La conoscenza di Chiara Luce e l’amore per lei anima la preghiera che si affida alla sua intercessione.

A nostra volta facciamo assegnamento sulla generosità perseverante dei benefattori, nella certezza che la Provvidenza non lascia mai soli coloro che in essa confidano.

 

 

Il dispensario

A quanti contribuiscono a tale opera ricordiamo che è possibile detrarre l’offerta dall’IPERF entro il 10% del reddito complessivo dichiarato, in quanto questo progetto rientra nell’attività della “Associazione Luce d’Amore ONLUS”.