Vita di figli

Luce d'Amore - Onlus

Vita di figli

Gesù Risorto ha ricevuto dal Padre “ogni potere in cielo e in terra” (Mt 28, 18): anzitutto, la po-testà di rimetterci i peccati e di farci partecipare alla vita che è propria di Dio. Essendo veramente nostro Padre, ci vuole trasmettere la sua stessa vita e farci dono di tutto il bene che siamo in grado di ricevere.

Diventiamo perciò suoi veri figli: “Quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio, e lo siamo realmente!” (1 Gv 3, 1). Un dono del tutto gratuito: non meritato da noi, ma da Gesù Cristo.

La vita nuova che riceviamo dall’amore immensamente benevolo di Dio ha inizio col nostro Battesimo che ci fa davvero “rinascere dall’alto” (Gv 3, 7). È una vita che modifica profondamente la nostra relazione con Dio. Viene denominata “grazia santificante” perché ci inserisce in un percorso di santificazione che Dio vuole realizzare in noi se siamo disposti a collaborare. A questo fine egli ci arricchisce di nuove proprietà e capacità che superano quelle della natura umana.

In primo luogo ci dà modo di aver parte a verità che non saremmo in grado di scoprire con la nostra intelligenza. Le accogliamo invece attraverso il dono della fede, che proietta una luce nuova su tutto, trasformando la maniera di considerare le persone, di svolgere le nostre attività, di compiere i doveri, di affrontare sofferenze e avversità, di guardare serenamente alla vita futura.

Oltre a farci parte della sua verità, Dio ci concede di partecipare progressivamente alla sua bontà attraverso decisioni e atti conformi al bene, come pure di condividere il suo amore che ci rende capaci di amare lui e i fratelli nel modo che gli è gradito.
Come ricambiare Dio per un dono così grande? Ce lo indica Gesù in ogni pagina del Vangelo: vivendo da figli, con riconoscenza e affetto, docilità e totale fiducia.

Mentre ci aiuta a sviluppare queste disposizioni, Dio ci unisce più strettamente a sé, ci rende più conformi al suo Figlio e, purificandoci attraverso le prove ci prepara alla Vita piena e definitiva.

† Mons. Livio Maritano