Voci di riconoscenza e di supplica – Anno 2007

Luce d'Amore - Onlus

Voci di riconoscenza e di supplica – Anno 2007

Conoscere Chiara Luce è davvero straordinario. Chi si avvicina a lei non rimane più la stessa persona, ma cambia in meglio la propria vita. Chiara “ti ribalta” tutto dentro. È come se la sua forza ti entrasse nel cuore e mettesse a posto tutti i tasselli della tua vita, come si fa un puzzle, e alla fine ti facesse vedere il disegno ultimato, cioè il piano che Dio ha preparato per te.Chiara l’ha portato avanti in modo eroico con quel Sì deciso, compiendo fino all’ultimo istante della sua vita terrena la volontà di Dio. Ci stimola a fare anche noi come lei, in modo che, quando Lui vorrà, possiamo godere con lei i beni del Regno. Ringraziamo veramente il Signore per questo “suo luminoso Capolavoro”. Carla Faurlini – Varmo

Sono una giovane mamma di Foggia, sposata da circa nove anni, e ho un bimbo di sei anni, Elio. Nel febbraio 2006, la varicella fa scatenare in lui crisi inspiegabili che lo portano al coma e lo privano di ogni capacità di relazione. Dopo lunghi mesi di ricoveri ed esami viene diagnosticata una terribile malattia genetica, per la quale fino ad oggi nessuna cura è disponibile. Venuta improvvisamente a conoscenza di Chiara, ho trovato attraverso il suo esempio di vita e di offerta gioiosa, la fede in Dio. Premetto che pur essendo stata battezzata fino ad allora io, come la maggioranza della gente, non ero praticante. Da quel momento varie circostanze umanamente inspiegabili mi hanno fatto “sentire” la protezione di Chiara Luce, e la malattia di Elio è stata per me e mio marito come una chiamata del Signore a vivere nella serenità familiare un tale dramma. Oggi posso sicuramente dire che Chiara Luce è presente nella nostra vita come una santa, e ci sentiamo privilegiati. Non c’è stata una guarigione per Elio, bensì la guarigione nostra che ci ha cambiato la vista e ci ha insegnato a vedere tutto con gli occhi del cuore, cosicché ci amiamo e siamo felici. Sono serena e trovo in me un’energia positiva; spero che il Signore me la conservi sempre. Grazie, Chiara, perché ci stai vicina!” Anna – Foggia

Ti ringrazio per la tua testimonianza di fede. Anni fa venni a trovarti con la richiesta di farmi trovare la serenità necessaria per avere un bambino. Ero piena di paure, che ora non ho più, e sono venuta a dirti che ho una bimba di tre anni e te la voglio affidare. Come la potevo chiamare se non Chiara? Guidala sulla strada del Signore e chiedi a Dio per lei e per tutti noi una fede incrollabile per affrontare tutto, ma proprio tutto ciò che ci si presenta. Prego perché il Signore mi mantenga sempre la fede e me l’aumenti ancora di più! Cristina – Savona

Ti scrivo per dirti quanto ti voglio bene, quanta forza stai dando al mio spirito con la tua grandissima testimonianza di fede. Con la tua luce stai illuminando il cammino spirituale di tantissimi fratelli. Quanto amore hai dato nella tua breve vita! Dal paradiso prega per tutti noi. Ti amiamo immensamente. Giuliano – Genova Sestri

Grazie per quanto mi hai fatto capire attraverso la tua vita e la tua fiducia cieca in Dio. Grazie a te ho imparato quello che significa essere amici di Gesù. Luca – Costigliole d’Asti

Sono un ragazzo eritreo di 31 anni. Da militare fui colpito da un tumore alla testa e in pochi giorni ho perso completamente la vista. Grazie ai medici del S. Corona sono stato operato, ma per gli occhi non c’è più nulla da fare. Chiara, tu che sei nella luce di Dio aiutami ad accettare la mia realtà, perché faccio fatica. Se è nella volontà di Dio fa che veda un po’ di più. Grazie! Amici di Chiara, pregate per me. Emun Kesete

Siamo i bimbi della scuola materna di Varigotti. Ogni giorno diciamo a Gesù di proteggerci e di renderci buoni come sei stata tu. Chiedi a Gesù di benedire don Gianni e le suore che ci aiutano a crescere nell’amore per te e per la Mamma celeste. Ti mandiamo tanti bacetti e fiori di bontà.

Che meraviglia conoscerti: mi stai illuminando la vita con il tuo sorriso! Mi hai insegnato tanto con il tuo modo di essere. Tu hai vissuto ogni tuo attimo di vita al meglio, offrendo tutto a Gesù: ti senti vicina, un’amica. Hai amato la vita come dono di Dio e hai amato gli altri in modo pieno. Ti ab-braccio forte. Sei la mia migliore amica e non vorrei mai smettere di comunicare con te. Come eri felice tu, sono anch’io felice: la vita è amore! Anna – Vigevano

Chiara Luce per me è come un’amica. La prego ogni giorno, e sento la sua presenza discreta e fedele. Ho 19 anni e sono studente. Quando penso al tuo esempio mi commuovo molto. Sono cristiano e voglio vivere in amicizia con Dio per essere santo e trovarmi pronto quando mi chiamerà a sé. Dico a me stesso: “Sii sempre pronto e, come Chiara, dì al Signore «Sempre sì»! Quando ho letto la storia di Chiara Luce, per me è stato come un vero “colpo di fulmine”, e l’ho immediatamente amata. Ciò che più mi colpisce in lei è l’aver conservato la gioia di vivere: anche nella malattia è rimasta felice perché la sua gioia era di amare Dio e di fare la sua volontà. Chiara è davvero una santa e un esempio per tutti i giovani. Ci dice che ciò che più conta è amare, e amare in Gesù: se amiamo, la vita sarà più bella! N.N.

Dopo 11 anni di matrimonio, con la sua intercessione Chiara Luce ci ha regalato da parte del Signore il piccolo Francesco. Con tutte le persone che hanno implorato questa grazia, siamo nella gioia e nel ringraziamento. (Il bimbo è stato battezzato l’8 ottobre scorso, mentre a Sassello era in corso la tua “festa”!). Noi continuiamo a pregare Chiara in unione con tutti quelli che la invocano e sono nel bisogno. mamma Cristina – Campo Mezzola

Ci siamo ritrovate da vari paesi dell’America Centrale. ‘Servire l’altro’ è stata la chiave che ci ha fatte un solo corpo. L’esempio di Chiara Luce e degli altri gen arrivati già in Cielo ci spinge ora a tornare nei nostri ambienti vivendo giorno per giorno con radicalità. Abbiamo riscoperto la potenza del Vangelo! Le gen del Salvador