17° anniversario della partenza di Chiara Badano per il Cielo – Ottobre 2007

Luce d'Amore - Onlus

17° anniversario della partenza di Chiara Badano per il Cielo – Ottobre 2007

Sassello 6-7 ottobre 2007

La recente “festa” di Chiara è stata preceduta da una veglia di preghiera nella cattedrale della sua Diocesi di Acqui Terme, presieduta dal Vescovo mons. Pier Giorgio Micchiardi.

I giovani di Ischia, sotto la guida di don Carlo Candido, hanno accuratamente predisposto
i testi della celebrazione. Intercalate a preghiera e a canti, abbiamo riascoltato le parole
rivolte ai giovani da Giovanni Paolo II, alle quali hanno fatto seguito pensieri
della Serva di Dio e alcune testimonianze dei presenti.

Nell’omelia, don Flaviano Timperi viceparroco del Duomo, ha evidenziato l’importanza
della parola di Dio e dell’Eucaristia nella vita di Chiara. 

don Flaviano Timperi

Un grazie a Dio che opera meraviglie per intercessione dei suoi Santi.

 

Nella domenica successiva a Sassello sono intervenuti nuovi gruppi giovanili, ai quali si sono uniti gli adolescenti della Diocesi. Movendo da esperienze e attività diverse, si sono trovati concordi nel riconoscere in Chiara un modello attuale di vita che provoca alla riflessione e al confronto.

   Dopo la preghiera all’inizio della giornata, abbiamo ascoltato numerose testimonianze dai contenuti più vari e di vivo interesse: vocazione, malattia, difesa della vita, apostolato, volontariato negli ospedali e nel carcere minorile.

   I vari interventi che hanno avuto luogo nella palestra sono stati coordinati dalla Postulazione nelle persone di Mons. Livio Maritano, promotore della Causa di Beatificazione, padre Florio Tessari, ofm cap e Postulatore della causa e dalla Vicepostulatrice Mariagrazia Magrini.

Un vescovo del Bénin, Mons. Clet Feliho a espresso ammirazione per Chiara e gratitudine
a quanti contribuiscono agli interventi umanitari in corso di realizzazione nel suo Paese.

Mons. Clet Feliho

Momento forte della “festa” è stata come sempre la Celebrazione eucaristica, intensamente partecipata e concordemente animata dai vari gruppi presenti.

La vibrante omelia di don Carlo Candido ha evidenziato l’ardente testimonianza della Serva di Dio, la cui figura onora la Diocesi acquese e in particolare la comunità di Sassello.

don Carlo Candido con mons. Livio Maritano