19° anniversario della partenza di Chiara Badano per il Cielo – Ottobre 2009

Luce d'Amore - Onlus

19° anniversario della partenza di Chiara Badano per il Cielo – Ottobre 2009

Da 19 anni Chiara è in Cielo – Sempre nuova è la sua Festa!
Acqui Terme – Sassello, 11 ottobre 2009

L’incontro annuale si è svolto in due tempi.
Nella mattinata ci siamo ritrovati nella basilica dell’Addolorata in Acqui Terme.
Il Postulatore, padre Florio Tessari, ha svolto la conferenza sugli aspetti salienti
della vita di Chiara Badano e della sua spiritualità.

Alla presenza di Mons. Pier Giorgio Micchiardi, della Vicepostulatrice Mariagrazia Magrini, Mons. Maritano ha presentato padre Florio Tessari, OFM Cap  ringraziando per la diligenza e dedizione con cui ha seguito la Causa nelle sue varie fasi, animato da tanta ammirazione
per questa figura, da lui definita un “capolavoro di Dio”.


I molti giovani presenti hanno apprezzato la sua appassionata esposizione,
unita alla dolcezza del tratto, tipica dello spirito francescano.

Ha fatto seguito la Concelebrazione eucaristica nella cattedrale della Diocesi. 

Oltre agli “amici” di Chiara, vi ha partecipato una notevole rappresentanza dei fedeli acquesi.

Il Vescovo diocesano, attorniato dal Vescovo emerito e da sacerdoti provenienti da varie parti d’Italia, dalla Spagna e dal Bénin, ha commentato il brano evangelico del giovane ricco evidenziando la generosità con cui Chiara Badano ha accolto la chiamata di Cristo
nel compiere con gioia e sino in fondo la volontà di Dio.

Nel pomeriggio ci siamo ritrovati nella chiesa parrocchiale di Sassello,
dove il gruppo torinese dei Giullari di Dio ha guidato la recita del rosario
con riflessioni tratte dalla parola di Dio e da alcune significative espressioni di Chiara.

 

Dopo la recita del rosario il Postulatore ha salutato i presenti con un’ultima riflessione.

 

La giornata si è conclusa col pellegrinaggio alla tomba di Chiara Badano.
Era bello notare la varietà dei gruppi provenienti da diverse zone d’Italia e anche dall’estero,
in fraterna sintonia di riconoscenza a Dio per l’inestimabile dono di questa sua creatura.

Il corteo è stato una vera manifestazione di intensa preghiera e di vibrante unità.