Il sorriso di Chiara

Luce d'Amore - Onlus

Il sorriso di Chiara

Gioiamo nel trasmettere ai lettori queste parole scritte da una giovanissima al termine dell’incontro con i liceali della città di Cittanova dal 6 al 10 febbraio:

“Il sorriso di Chiara ha lasciato nel mio cuore il segno indelebile della forza, del coraggio e della dolcezza di chi crede e vive fermamente il Vangelo. La sua storia mi ha colpita e credo che non sia un caso se la figura di Chiara sia arrivata proprio adesso nella mia vita, e proprio in questi due giorni.

 Parrocchia Santuario Maria SS. del Rosario di Cittanova: Don Salvatore celebra l’Eucaristia

La celebrazione eucaristica di ieri è stata una festa di sorrisi, occhi gioiosi e luccicanti e questo colpisce soprattutto se si pensa che erano presenti i familiari delle giovani vittime. Chiara ha dato a tutti loro uno spiraglio di speranza. Un motivo in più per continuare a vivere con Gesù. Ed a me cosa ha dato? Io conoscevo già la sua storia, ma sentirla dalle parole della signora Magrini, mi ha fatto entrare più a fondo nella vita di Chiara aumentando il desiderio di conoscerla sempre di più. Ieri sera sono stata al cinema a vedere un film (che vi consiglio di vedere, si chiama ‘La teoria del tutto’) che parla di uno scienziato ateo ammalato di SLA che ha comunque conseguito innumerevoli successi nella vita…, ma che vita? Una vita senza Dio e, quindi, senza Amore!

Questo mi ha fatto riflettere ancora. Mi ha fatto pensare a quante situazioni della nostra vita spesso affrontiamo senza affidarci a Gesù, senza confessarci, senza prendere la Comunione e soprattutto senza pregare. Capita spesso anche a me, e se faccio il confronto con quelle situazioni in cui mi sono lasciata guidare da Dio e affidata a lui, non c’è paragone. Come dice Chiara, infatti, ”fidati di Dio, poi hai fatto tutto”, basta poco. E sotto questa luce tutto prende una forma diversa. Mi piacerebbe sapere come si sarebbe comportata lei in alcuni momenti della mia vita, mi sarebbe piaciuto averla come amica e consigliera. Ho però una consapevolezza che nasce da una frase sentita in questi giorni: quando ho bisogno di parlarle, di sentire un suo parere, adesso so che c’è una ”stellina” in cielo.

Per finire: ieri sera, condividendo con il mio fidanzato questi pensieri, mi ha detto ‘Gaia ok, adesso che hai raggiunto tutto questo, gioca!!’… Esattamente, è il momento di giocare e continuare a seguire Gesù con un altro esempio, con una nuova amica. Se ce l’ha fatta lei possiamo farcela tutti. Mi faceva piacere condividere anche con voi questi pensieri.
Grazie signora Magrini e grazie Nina. Grazie Chiara e grazie Gesù”.                                                                                             

Gaia M.