Quale regalo?

Luce d'Amore - Onlus

Quale regalo?

Nei giorni che precedono il Natale, se prestiamo ascolto alle conversazioni e osserviamo la premura concitata che agita le persone, abbiamo l’impressione che il protagonista della festa sia il regalo. Il dono ci serve per esprimere affetto e riconoscenza, per manifestare il desiderio di condividere la gioia.

Ma forse non troviamo il tempo di interrogarci sul motivo che ci deve allietare. Se vogliano riflettere da credenti non tardiamo a scoprire che il vero dono è Gesù. Un dono offerto a tutti; e non solo a Natale, ma ogni giorno. Il suo valore supera immensamente i regali più preziosi.


Chi altri è in grado di svelarci il senso della vita? Da chi possiamo attenderci la garanzia di essere amati sempre, con una dedizione esente da difetti? Chi ci può offrire la sicurezza di rimanerci vicino in ogni situazione, di comprenderci perfettamente, di prestarci l’aiuto appropriato: la forza per affrontare dispiaceri e avversità? Il vero rimedio al male in cui siamo caduti? Il modo di trasformare le nostre sofferenze in offerte di amore?

Chi altri ci può donare la sicurezza di non lasciarci soli neppure nel momento conclusivo dell’esistenza? Di accompagnarci a condividere la pienezza della Vita, per sempre?

Se dunque è Gesù il grande dono di Dio, l’augurio più coerente per festeggiare la sua nascita è di riscoprirlo se l’abbiamo messo da parte; di riprendere il dialogo con lui; di accogliere il suo invito a un’unione più stretta, a lasciarci rinnovare da lui affinché la nostra vita rispecchi il suo amore, e possiamo diventare a nostra volta un vero dono per gli altri. A chi si riferiva Chiara nell’affermare «Io ho tutto»?

† Mons. Livio Maritano