S. Giovanni Rotondo (FG): Meeting Giovani

Luce d'Amore - Onlus

S. Giovanni Rotondo (FG): Meeting Giovani

S. Giovanni Rotondo 29 aprile – 1° maggio
Meeting Giovani
“Camminate sulla via della santità”

Sotto questa semplice ma profonda espressione di Giovanni Paolo II rivolta più volte ai giovani si è svolto il II Meeting Giovani, organizzato dalla Pastorale Giovanile e Vocazionale dei Frati Minori Cappuccini Sant’Angelo e Padre Pio (Foggia) dal 30 aprile al 1° maggio scorso. Sono presenti circa 400 giovani.

San Giovanni Rotondo – 30 aprile 2006 “Camminate sulla via della santità”

 

Si è trattato di riflettere insieme sulla dimensione della santità. Proporre la santità può sembrare qualcosa di troppo ideale, di difficile, se non impossibile. Ma con i giovani non è così. Amanti come sono dell’avventura, desiderosi di percorrere nuovi sentieri della vita i giovani si lasciano interpellare e coinvolgere di persona dalle proposte concrete di santità.
Così quando si è parlato di Chiara Luce, di don Tonino Bello, di Giovanni Paolo II e di San Pio da Pietrelcina ci si è lasciati trascinare dal desiderio di imitazione. Non si è rimasti indifferenti quando in questi giorni di meeting (= incontri) sono state presentate queste esemplari figure di vita cristiana.

So di dover apprendere molto da Chiara. E sono certo che il Signore mi ha messo accanto questa figura per imparare a vivere secondo la sua volontà. Il Signore mi parla attraverso la freschezza di Chiara.

Come frate francescano non posso non accostare l’immagine di Chiara Luce a quelle di Francesco e Chiara d’Assisi. Anche san Francesco ha vissuto la genuina fiducia in Dio come fosse un bambino tra le braccia di sua madre, esortando allo stesso tempo i suoi frati: “Riponi la tua fiducia nel Signore ed Egli avrà cura di te”. Inoltre, il poverello di Assisi amava definirsi frate Francesco piccolino. L’aggettivo piccolino esprime, a mio parere, la genuina fiducia di un bambino.
Di santa Chiara si dice che era “Chiara di nome. Più chiara di grazia. Chiarissima di spirito”. Il suo nome è stato preludio di ciò che sarebbe stata in vita e in morte. Ciò vale anche per Chiara Luce

Fiducia e chiarezza, dunque, le due caratteristiche che ai miei occhi emergono dalla vita di Chiara Badano. Le due caratteristiche che i tanti giovani presenti al Meeting hanno saputo individuare ed apprezzare con il proposito di imparare dalla loro nuova amica Chiara.

Fr. Onofrio