Irradiare il messaggio di Chiara – Anno 2008

Luce d'Amore - Onlus

Irradiare il messaggio di Chiara – Anno 2008

*L’11 novembre su richiesta dei cappellani dell’ospedale Molinette di Torino, dove la Serva di Dio venne ricoverata, l’esemplarità di lei è stata illustrata ampiamente come preparazione alla celebrazione eucaristica a cui hanno presenziato numerosi degenti e relativi familiari. I partecipanti hanno seguito con molta attenzione e commozione quanto veniva esposto e parecchi di loro manifestarono il desiderio di approfondire la conoscenza di Chiara attraverso le pubblicazioni disponibili.

*Dal 30 novembre al 9 dicembre, su invito del Padre Provinciale dei Cappuccini di Foggia e S. Giovanni Rotondo, Mons. Maritano ha tenuto la predicazione della novena dell’Immacolata, alla quale è intitolata la parrocchia. Ogni giorno un numero considerevole di fedeli partecipò con grande fervore e attenzione all’incontro eucaristico, nel corso del quale è stata più volte richiamata anche la figura di Chiara. Il parroco ha voluto inoltre cogliere l’occasione per far illustrare ai vari gruppi ecclesiali di adulti e fanciulli l’esempio della Serva di Dio. In tale circostanza, su invito di “Tele Radio Padre Pio” di S. Giovanni Rotondo, la Postulazione –nelle persone di Mons. Maritano e Mariagrazia Magrini- ha preso parte a un’intervista della conduttrice Nina Serago, sull’esperienza cristiana di Chiara. Il programma è stato diffuso più volte nei giorni seguenti.

 

*A Tortona, il 13 marzo, nel Cinema-Teatro Sociale oltre 250 studenti liceali hanno partecipato a un incontro da loro promosso sul tema: “La persona e la società di fronte alla malattia: il fondamento dell’impegno e della fiducia”.
L’argomento è stato sviluppato da quattro relatori: i medici Ferdinando Garetto e Pia Camagna, seguiti dalla testimonianza su Chiara Luce, riferita da Mons. Livio Maritano e Mariagrazia Magrini.
Il pubblico ha ascoltato con vivo interesse le relazioni, a cui fece seguito un dibattito.

*Nel corso di un breve soggiorno a Torino dell’Arcivescovo emerito di Cotonou (Bénin), Mons. Nestor Assogba, ha avuto luogo nella parrocchia di Sambuy (S. Mauro Torinese) una celebrazione eucaristica presieduta dallo stesso Vescovo, che ha espresso un vivo ringraziamento alla popolazione per l’iniziativa dell’intera Unità pastorale di devolvere le offerte della Quaresima di Fraternità 2008 a favore del progetto “Bénin Chiara Luce Badano”.

*Nella parrocchia di Pancalieri (Torino) per iniziativa del parroco, don Luciano Piras e dei suoi collaboratori, la testimonianza di Chiara viene a più riprese richiamata,in particolare ai ragazzi e agli adolescenti, come modello a cui ispirare la loro formazione. Tra le varie iniziative ricordiamo: il concerto della cantoria di Osasio che ha occasionato la presentazione della vita della Serva di Dio; il richiamo a lei nei corsi ordinari di catechesi; le offerte raccolte in Avvento e Quaresima a favore del Progetto Bénin. Esse sono raffigurate nel cartellone presentato dalla parrocchia nell’esposizione di tali attività realizzate nell’Unità pastorale.

 

*Nel mese di aprile, nel corso di un nuovo soggiorno a Ischia nelle parrocchie di S. Antonio Abate e S. Domenico la vita esemplare di Chiara è stata presentata in una serie di incontri: ai bambini della prima Comunione, ai cresimandi, ai giovani del corso prematrimoniale, oltre all’insieme della comunità riunita nelle celebrazioni eucaristiche e, in particolare, in occasione di una festa di ringraziamento a Dio per il 60° anniversario di sacerdozio e il 40° di episcopato di Mons. Maritano.

*Anche nella parrocchia di S. Maria la Porta in Piedimonte d’Ischia si è tenuta sulla figura di Chiara una riunione a cui hanno partecipato giovani e adulti.

* Domenica 20 aprile, presso la Biblioteca del Convento dei Frati Minori Conventuali, in Montella (AV), per iniziativa della sig.ra Emma Lombardi, si è realizzato un incontro su Chiara, dal titolo: “Credere all’Amore: non è la scienza che redime l’uomo, ma l’amore”.

* Dal 2 al 10 maggio su richiesta di alcuni parroci della diocesi di Patti (ME) è stata realizzata una serie di incontri nelle comunità parrocchiali di Scala di Patti, Capo d’Orlando, Mistretta, S. Stefano di Camastra, S. Salvatore di Fitalia, Tortorici e Sceti, come pure nel Liceo classico di Mistretta. Al centro dell’attenzione il messaggio della santità oggi, alla luce dell’esperienza di Chiara Badano.

* Nella settimana dal 5 al 9 maggio la prof. Milly Venturino ha illustrato la biografia di Chiara in una serie di riunioni per le scuole materna, elementare e media dell’Istituto Santa M. G. Rossello in Savona.

* Dal 18 al 24 maggio, nel programma del Pellegrinaggio a Lourdes promosso dall’Associazione Santa Maria di Torino, ha trovato spazio –come ogni anno- la presentazione della biografia di Chiara con particolare riferimento alla condizione dei malati e di quanti sono provati dalla sofferenza.

* Il 26 maggio nella Basilica di Maria Ausiliatrice in Torino i giovani di Jeunesse-Lumière, guidati dal fondatore padre Daniel-Ange -autore di numerose pubblicazioni di spiritualità- durante il pellegrinaggio per venerare la S. Sindone e il Beato Pier Giorgio Frassati, hanno richiesto un incontro con la Postulazione della Causa di Chiara al fine di essere informati sul suo cammino di santità.


*
Il 5 giugno per iniziativa dell’Università della Terza Età di Torino nella Basilica di Maria Ausiliatrice è stato svolto il tema: “Dai giovani d’oggi un esempio gioioso di vita fedele ai valori perenni: Chiara Badano”. Il folto pubblico ha ascoltato con interesse la relazione alla quale sono seguiti alcuni interventi e domande attinenti all’argomento.

* Il sabato 8 giugno la “Gioventù Ardente Mariana” (G.A.M.), fondata dal sacerdote Carlo De Ambrogio, nella sede di Caselette (TO), ha dedicato una parte del ritiro spirituale per i propri aderenti alla figura di Chiara. Dopo la celebrazione penitenziale si è parlato su: “L’unione con Dio nell’esperienza di Chiara Luce”. La giornata è terminata con l’Eucaristia e un incontro di festa.

* Domenica 13 luglio in occasione della festa patronale di S. Guido, nella cattedrale di Acqui il Vescovo Mons. Micchiardi e il Vescovo emerito Mons. Maritano, hanno comunicato ufficialmente la proclamazione della venerabilità della nostra Serva di Dio.

* La figura di Chiara viene ripetutamente richiamata nel corso di varie conversazioni di Mons. Maritano a Radio Maria.

* L’11 agosto, festa di S. Chiara,  si è ripetuto l’incontro fraterno nell’Abbazia benedettina di Clervaux (Lussemburgo) su invito dei monaci desiderosi di approfondire la spiritualità della Serva di Dio, dichiarata il 3 luglio Venerabile.  Al termine dell’esposizione vari sono state gli interventi che hanno consentito di mettere in evidenza le virtù  più significative nella testimonianza singolare di Chiara Luce.

Il 9 e 10 settembre, notizie sul titolo di Venerabile attribuito a Chiara sono state richieste e donate nel monastero delle Clarisse a Moggio Udinese. Grande l’attenzione da parte delle monache e comune la loro esultanza per la decisione del S. Padre.

* Dal 17 al 24 ottobre, si è realizzato in Puglia un intenso programma di visite finalizzate a illustrare in varie comunità ecclesiali la figura di Chiara. Hanno avuto luogo: celebrazioni eucaristiche sia nella cattedrale come nella chiesa parrocchiale di S. Francesco da Paola; incontri con gruppi di fedeli, ragazzi, famiglie e volontari dell’oratorio.

  • Successivamente, a Foggia, nella parrocchia dell’Immacolata, i Padri Cappuccini hanno organizzato vari incontri per i cresimandi e per l’insieme della popolazione, nei quali è stata posta in evidenza la fortezza di Chiara nel conformarsi al Vangelo, tanto nel comportamento abituale che nella difficile prova della malattia.
  • A Manfredonia (FG), nella parrocchia N. S. del Carmine, è stata organizzata con l’approvazione del Vescovo un’iniziativa nel nome di Chiara, comprendente la S. Messa e la presentazione della biografia della Serva di Dio ai parrocchiani, in particolare ai giovani.
  • A conclusione della settimana pugliese Mons. Maritano è stato invitato dal Padre Provinciale dei Cappuccini, Aldo Broccato, a presiedere nella nuova basilica di S. Giovanni Rotondo la solenne celebrazione eucaristica partecipata da numerosissimi fedeli, nel corso della quale si è messa in rilievo la chiamata di tutti alla santità, la figura carismatica di Padre Pio e l’umile ma coraggiosa testimonianza di Chiara Luce.
  • Nella giornata si sono vissuti altri momenti di gioiosa e commovente fraternità presso le Clarisse Cappuccine e le suore Immacolatine di Casa Pace e Bene. Un vero dono di Dio!     


*
Il mese di ottobre si è concluso nella chiesa del Carmelo S. Giuseppe di Moncalieri (Torino), su invito delle monache e di un gruppo di preghiera. Una partecipazione attenta e commossa ha caratterizzato la serata.

Nel mese di novembre, a Torino, nella parrocchia dell’Annunziata, i cresimandi –in particolare il gruppo che partecipò ad Acqui e a Sassello nell’anniversario di Chiara Luce, come momento di preparazione al sacramento della Confermazione, ha riflettuto e posto domande a Mons. Maritano. Egli conferirà loro la Cresima il giorno 23, festa di Cristo Re.

* Nell’Istituto Mater Misericordiae di Savona, comprendente 540 alunni dalla scuola materna al liceo, la prof. Milly Guiddi ha presentato la testimonianza di Chiara Badano, suscitando vivo interesse e attenta partecipazione, a cominciare dai più piccoli.

*  Nell’isola di Pantelleria, il 7 dicembre  si è tenuto un ritiro spirituale per i ragazzi cresimandi delle tre parrocchie, nel corso del quale si è commentata la parola di Dio attraverso la vita di Chiara. I ragazzi sono stati colpiti in particolare dall’amore e dalla gioia interiore che ha caratterizzato in maniera straordinaria l’esperienza della Serva di Dio.

* A Cairo Montenotte, in preparazione al Natale i promotori della pastorale giovanile della diocesi di Acqui hanno organizzato un incontro che ha offerto l’opportunità di illustrare ai giovani l’esemplare figura di Chiara Luce.

* Il 16 dicembre a Moncalieri, nella parrocchia S. Vincenzo Ferreri, ha avuto luogo una serata aperta all’intera comunità, incentrata sull’esempio della Venerabile Chiara Badano, vero modello di vita cristiana, in particolare per il mondo giovanile.