“Per me è una gioia contemplare questi bambini”

Luce d'Amore - Onlus

“Per me è una gioia contemplare questi bambini”

Gli avvenimenti che si sono svolti a Roma il sabato 25 settembre 2010 nel santuario della Madonna del Divino Amore per la beatificazione della nostra cara Amica Chiara ‘Luce’ Badano, e la Messa di ringraziamento celebrata il giorno dopo nella basilica di San Paolo fuori le Mura mi hanno colmato di gioia. Una gioia che è frutto di una riscoperta in profondità dell’Amore di Dio per le sue umili creature.

Attraverso la persona così semplice di Chiara, il Signore ha voluto proporre a ciascuno di noi e al mondo intero il modello di una santità di vita del tutto semplice, come quella di S. Teresa di Lisieux e soprattutto di Maria, nostra Madre. Tutti noi, ma specialmente i giovani, abbiamo un esempio da imitare nella gioia come nella sofferenza.


Non cesseremo di pregare per chiedere a Dio la canonizzazione della nostra cara Amica. Ella è presente nella nostra vita e con discrezione manifesta già questa presenza: un luogo a lei riservato per creare un villaggio “Chiara Luce Badano”. Provvederà lei stessa alla realizzazione di questo progetto, se questa è la volontà di Dio. Ancorché lontano, continuo a condividere l’emozione e la gioia del papà e della mamma Badano. Per loro Dio ha fatto grandi meraviglie.

Quanto a voi, Mons. Livio Maritano e a lei carissima Mariagrazia Magrini, che mi avete permesso di scoprire in profondità questo tesoro della Chiesa che è la persona della beata Chiara Badano, esprimo un sincero grazie. Insieme, contro varie difficoltà, abbiamo operato per la realizzazione dei progetti Bénin intestati a Chiara. La beata Chiara Luce sarà conosciuta e amata di più, mentre preghiamo per la sua canonizzazione che desideriamo ardentemente.


Sono felice e ringrazio il Signore per il Centro Chiara Luce Badano istituzione per i bambini che sta progredendo. È per me una gioia contemplare questi bimbi che mi corrono incontro per salutarmi; si divertono, ma insieme imparano a pregare. Continuano a invocare la grazia della canonizzazione di Chiara Luce, come finora hanno fatto per ottenere la sua beatificazione.


Al momento sono una trentina; frequentano la scuola materna. Ci si prende cura, insieme della loro salute e ed educazione.
L’intercessione della beata Chiara possa attirare la benedizione di Dio su questi bambini.
Sempre uniti nei Sacri Cuori di Gesù e Maria.

† Mons. Nestor assogba
Arcivescovo Emerito di Cotonou