Irradiare il messaggio di Chiara – Anno 2013

Luce d'Amore - Onlus

Irradiare il messaggio di Chiara – Anno 2013

* Il 3 marzo nell’oratorio parrocchiale di Gambolò (Pavia), su invito del parroco, la vita e la spiritualità di Chiara è stata offerta con tre contributi: dal suo Vescovo, dalla vicepostulatrice e dall’amico Lorenzo Cerebelli., di fronte a un pubblico numerassimo e particolarmente attento.

* A Torino nel salone della parrocchia Natale del Signore, l’11 marzo si è illustrata la figura della beata Chiara Badano al gruppo della Terza Età. Viva la commozione dei numerosi presenti.

*Il 14 aprile presso l’istituto salesiano di Castelnuovo don Bosco, per iniziativa del parroco i cresimandi di Borgaretto (Torino) hanno partecipato a una giornata di ritiro con riflessioni sulla vita e spiritualità della beata Chiara, presentata dalla vicepostulatrice.

 

* La domenica seguente è stata la parrocchia S. Maria delle Grazie di Lagnasco (Cuneo) a richiedere, dopo la Celebrazione eucaristica, la presentazione della giovane Beata alla popolazione. Commossi e particolarmente attenti i presenti.

 

* A Mozzanica (Bergamo) il 3 maggio giovani e famiglie, in occasione dell’ottavo anniversario di apertura dell’oratorio S. Luigi, si sono riuniti per un incontro serale al fine di scoprire la “grandezza” di Chiara Luce, presentata da Mariagrazia Magrini.

 

* Il giorno seguente, nella parrocchia S. Cuore di Gesù a S. Stefano Belbo (Cuneo), la celebrazione eucaristica presieduta da Mons. Maritano ha coronato l’incontro svolto, insieme a Mariagrazia. sulla figura della nostra Beata. I presenti si sono mostrati veramente coinvolti.

 

* Dal 12 al 27 maggio la terra di Sicilia ha riaccolto con commovente entusiasmo le testimonianze del vescovo Maritano e della vicepostulatrice sulla vita e spiritualità di Chiara. Gli incontri sono avvenuti nelle diocesi di Catania, Trapani e Palermo, sempre arricchiti dalla Celebrazione eucaristica e, talvolta, dall’amministrazione dei sacramenti della Confermazione e della prima Comunione.

 Gli appuntamenti nella diocesi di Catania, hanno avuto inizio nel pomeriggio della domenica 12 presso il santuario mariano di Nostra Signora della Sciara, eretto sulla terra lavica dell’Etna, a Mompileri-Mascalucia.

Santuario Madonna della Sciara – Mompileri

 Numerosissimi i presenti per il grande richiamo che la Vergine porge a quella popolazione, in gran parte, sorpresi e profondamente commossi dalla testimonianza di santità di una giovane d’oggi. Particolarmente viva la Celebrazione eucaristica.

 Il lunedì 13, nella mattinata, la testimonianza è stata offerta agli alunni e agli insegnanti delle elementari e medie, nelle scuole di Mascalucia.

 Ha fatto seguito il saluto ai bambini del catechismo nella parrocchia beato card. Dusmet, a Misterbianco.

 La giornata si è conclusa ad Adrano con la S. Messa vespertina in onore della Vergine di Fatima, seguita nell’oratorio dal tanto atteso incontro dei giovani e delle famiglie, costituenti l’attivo gruppo intitolato a Chiara Luce.

Dopo alcuni giorni tra Portella di Mare e Villabate (Palermo) sono iniziati gli incontri nella diocesi di Trapani, dal 17 al 20 maggio.

Vibrante la partecipazione alla S. Messa nella parrocchia SS. Crocifisso di Guarrato, seguita dall’incontro serale nel Seminario maggiore di Trapani. Con il numerosissimo pubblico, costituito in maggior parte dai membri dei Movimenti laicali diocesani, prettamente invitati dal sacerdote responsabile del settore, era presente il Vescovo Mons. Alessandro Plotti, con molti ragazzi e giovani. Al termine ha avuto luogo  uno scambio di riflessioni e di esperienze.

Il giorno seguente S. Messa e incontro nell’oratorio con le famiglie della parrocchia Maria SS. di Trapani a Rilievo. Gioiosa e coinvolta l’assemblea dai piccoli ai grandi.

La domenica 19 maggio Mons. Maritano ha celebrato la Messa di prima Comunione a fanciulli di Rilievo.  Nel pomeriggio si è potuto dare breve saluto alle monache clarisse di Alcamo. Quindi una solenne Celebrazione eucaristica ha avuto luogo nel santuario cittadino di Maria SS. dei Miracoli.

La presenza numerosissima della popolazione ha testimoniato la forte fede mariana, ancorata in questo luogo, e l’esempio luminoso di Chiara ha toccato e arricchito gli animi.

La S. Messa celebrata nella parrocchia di S. Rita in Castellamare del Golfo, in occasione della festività della Santa, ha concluso questo programma di testimonianze sulla beata Chiara della diocesi di Trapani.

22 maggio: ritorno nella diocesi di Palermo. Messa, nella parrocchia cittadina di S. Giuseppe, a cui ha fatto seguito l’incontro, tanto desiderato dall’amico parroco don Salvatore.

 

Il giorno seguente, nella chiesa del SS. Crocifisso in Marineo, dopo la Messa la presentazione della figura di Chiara ha aperto la conoscenza della sua vita ai fedeli.

 

* Nella serata del 24 maggio, in Palermo, all’Oasi della Speranza, l’ora di adorazione eucaristica ha fortemente coinvolto i numerosi presenti; commovente la loro condivisione, nella preghiera, alla testimonianza su Chiara Luce.

 

 

 

 A Palermo, sabato 25, è stato il giorno della beatificazione di padre Puglisi, sacerdote martire.

Beatificazione di don Pino Puglisi

Con la Celebrazione eucaristica della domenica 26 e l’amministrazione delle Cresime è terminato, nella parrocchia Madonna del Carmelo –in Portella di Mare– il periodo vissuto con i sacerdoti e le accoglienti popolazioni della terra di Sicilia.

* Ritornati tra gli amici di Chiara, il sabato 15 giugno -unitamente ad Azioni Musicali– si è e proposto, anche nella parrocchia dello Spirito Santo in Ischia Ponte, lo spettacolo su Chiara, alla presenza del vescovo mons. Pietro Lagnese e della popolazione. Forte la partecipazione del pubblico, commosso e sempre “innamorato” della giovane Beata

* Il 7 luglio, presso la Fraternità monastica di S. Valeriano a Cumiana (Torino), nella giornata di ritiro spirituale, dopo la S. Messa -celebrata da mons. Maritano- i presenti hanno chiesto di essere aggiornati sul proseguimento della fama di santità di Chiara.

* Il 28 e 29 luglio si è ripetuto l’incontro di mons. Maritano e della vicepostulatrice con l’abate e i monaci dell’abbazia benedettina St-Maurice a Clervaux, nel Lussemburgo.

Ore di preghiera e di scambio fraterno nell’amore alla figura e al messaggio della beata Chiara che ci legano da anni.

* 16-17 agosto: gioiosi momenti di condivisione con le Clarisse Sacramentine nei monasteri di Moggio Udinese e di Attimis.

* 29 agosto: festa nel Focolare femminile di Udine in occasione del compleanno di mons. Maritano. Atmosfera di famiglia, arricchita dall’attenta condivisione alla ricchezza spirituale di Chiara Luce, resa partecipe da colui che scoprendo la sua elevatezza ha voluto donarla alla Chiesa tutta.

* Dal 19 al 22 settembre si è potuti ritornare in Portogallo, in particolare al santuario di Fatima. Per invito del giovane sacerdote salesiano Silvio Faria che si è fatto tramite della Pastorale giovanile e missionaria del Portogallo, riunita in una tre giorni a Fatima.

 

Dalla splendida Porto, ricca di storia, a Balazar, paese della beata Alexandrina Maria da Costa, (1904-1955). “Scoperta” di una splendida figura della Chiesa, totalmente abbandonata al Dio della Misericordia, in offerta per la salvezza delle anime, nel messaggio donato ai pastorelli dalla Vergine di Fatima.

 

Dopo aver dato la testimonianza su Chiara nella chiesa parrocchiale dove riposano le sue spoglie, monsignor Maritano ha celebrato nella cameretta rimasta intatta come nei suoi giorni di vita e di passione. Piccola e umile casa di campagna che irradia luce e attira migliaia di fedeli.

Accoglienza fraterna e viva testimonianza di fede nei genitori di don Silvio, nella popolazione e nei volontari che accolgono i pellegrini e trasmettono la spiritualità della Beata.

 

 

 

 

* Sabato 21 settembre la gradevole sorpresa: presentazione ai presenti del libro Uno sguardo luminoso, tradotto in portoghese e diffuso dalle Edizioni Paoline.

 

 

* Nella domenica pomeriggio del 22 settembre, precedente alla partenza per il rientro in Italia, arrivo nella Cittadella dell’Opera di Maria Arco-Íris ad Abrigada, presso Lisbona. Accoglienza calorosa dai membri e da famiglie e giovani riuniti e in attesa di poter sentire la nostra testimonianza, con magistrale traduzione simultanea  di una focolarina e, in ogni  occasione, di don Silvio.

 

Lisbona: Cittadella dell’Opera di Maria Arco-Íris ad Abrigada

 

* Il 17 novembre 2013 un salone colmo di giovani e di parrocchiani ha accolto la vicepostulatrice nel piccolo paese di Vottignasco, in provincia di Cuneo.  Attento e partecipato l’ascolto, espresso anche da alcune domande sulla vita di lei e sulla sua spiritualità. Un’accoglienza davvero calorosa!

* Poche sere dopo, il 21 novembre, ulteriore incontro nella parrocchia Cristo Re a Cremona. La testimonianza è stata offerta, come molte altre volte, “in coppia”:

Mariagrazia con Lorenzo, l’amico di Chiara. Egli, allora educatore dei ragazzi Gen per il Piemonte e la Liguria, fu colui che più le stette accanto nel periodo della malattia.  Intreccio che ha sviluppato e arricchito l’argomento della serata: “Una scia di Luce”, a conclusione dell’Anno della Fede e in occasione della festa patronale.  

Parrocchia Cristo Re

Santità giovanile e abbandono alla volontà di Dio, in un percorso di fede e di sofferenza: di Luce!