Irradiare il messaggio di Chiara – Anno 2019

Luce d'Amore - Onlus

Irradiare il messaggio di Chiara – Anno 2019

Lendinara – venerdì 12 aprile: la Via Crucis si è svolta per le vie della città. Grande, silenziosa, attenta e vibrante la partecipazione del popolo. Particolarmente presenti i numerosi giovani. Il silenzio, il buio della notte e la luce delle fiaccole hanno reso ancor più emozionante il rivivere la Passione di Cristo in questo venerdì di Quaresima che precedeva la Domenica delle Palme. Le Stazioni hanno avuto come riferimento la Beata Chiara.

 

 

 

La sera seguente, lo spettacolo Un diario per Chiara Luce è stato presentato nel teatro locale alla presenza di un folto pubblico e delle autorità locali. Scroscianti gli applausi.

 

 

 

 

 

Roma 17 giugno: Intitolazione dell’oratorio nella parrocchia Santa Maria Stella Mattutina. Gioia di bambini e giovani nello scoprire una nuova “amica”.

 

Acerra 13/15 settembre, Convegno Pastorale Diocesano: “Giovani e Santità“, in memoria della Serva di Dio Rossella Petrellese (1972-1994).

 

 

1° ottobre 2019 –  Nella festività liturgica di S. Teresa di Gesù Bambino, Mariagrazia è stata invitata a TV2000 per il confronto, a un secolo di distanza, tra due giovani in cammino sulla “piccola via dell’Amore”: Thérèse e Chiara.

 

Loano, 26-27 ottobre: incontri vivi e appaganti per le dimostrazioni di affetto e l’ascolto proficuo. Uniti alle celebrazioni delle due Messe festive con riflessioni sulla spiritualità della Beata, totalmente abbandonata alla volontà di Dio nel vivere ogni giorno il Vangelo, il dialogo con i ragazzi della parrocchia cappuccina ha condotto la serata a un vivo scambio di impressioni e di propositi.

Nella foto un gruppo di giovani della parrocchia cappuccina di Loano

L’8 novembre 2019, nell’oratorio della parrocchia Maria SS. Annunziata di Torino, si è ripetuto l’appuntamento di bambini, ragazzi ed animatori, per la conoscenza di chi della loro medesima età è stato riconosciuto santo nella Chiesa cattolica. Affascinati dalla loro storia ne hanno estratto uno come “patrono” delle loro giornate, per provare ad amare meglio e di più. Nelle figure illustrate si è creata una rosa di esempi: dai più piccoli all’adolescenza, maschi e femminucce… Che meraviglia vedere i nostri rimanere a “bocca aperta” e fare domande… Davvero ciascuno, pur se piccolo di età, può essere strumento di Dio e portatore di grazia.